Benvenuti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in benvenuto | Contrassegnato , ,

don Claudio Doglio “Bestiario biblico”

Ciclo di 12 catechesi (unificate) tenute durante le celebrazioni della settimana biblica alla Certosa di Pesio 6-12 agosto 2017.

1Metamorfosi 2Dominare gli animali 3Agnelli e lupi
4Asini e cavalli 5Aquila e gallo 6Cani
7Pesci 8Serpente 9Animali piccoli
10Volpe e maiale 11Corvo e colomba 12Quattro animali

Trascrizione

Pubblicato in varie | Contrassegnato ,

Ermes Ronchi Commento al Vangelo del 20 agosto 2017

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

E Dio si arrese alla fede indomita di una madre
 
XX domenica – tempo ordinario – Anno A

CMSYiykXAAAli8e

In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele». Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore – disse la donna –, eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

Continua a leggere

Pubblicato in commento vangelo | Contrassegnato , ,

don Giuseppe Pollano “Si chiama Maria” (12)

Don Giuseppe Pollano era un grande intellettuale ma, prima di tutto, un grande uomo di Dio. La sua vita sacerdotale è trascorsa quasi tutta all’ombra del santuario della Consolata, in confessionale e all’altare.
Ordinato sacerdote nel 1951, è tra i protagonisti di quella generazione di preti, quarantenni a metà degli Anni 60, che ha vissuto in pienezza il tempo del Concilio Vaticano II e della sua prima attuazione, con tutto l’entusiasmo e le «novità» che ha comportato. Continua a leggere

Pubblicato in varie | Contrassegnato

Meditazione della settimana 13-19 agosto

«L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.» (Lc 1, 39-56)

Oggi guardiamo a Maria, alla sua esaltazione piena.
Ognuno di noi è chiamato, come Maria, a vivere in pienezza, a fare cose grandi nella sua vita, a rendere grande la vita, nella misura in cui sa fare spazio a Dio, sa riconoscere che Lui è il Signore e che da Lui vengono i doni.
Anche a noi piace pensare che saremo ricordati, che in qualche modo il nostro nome non verrà dimenticato nel tempo, che si continuerà a parlare di noi……
ma ci illudiamo di poterlo fare con le nostre risorse umane, siamo continuamente a caccia di eventi sensazionali, di notizie che facciano parlare di noi, ma tutto questo ha la stessa consistenza di una bolla di sapone.
Maria invece è grande, e rimane grande nei secoli dei secoli, perché tutta la sua grandezza viene da Dio, non si è in qualche modo “costruita” da sé, ma si è totalmente offerta all’azione di Dio….e Lui ha potuto dare libero sfogo alla sua azione santificatrice facendo un assoluto capolavoro di grazia a cui tutti guardiamo e ricorriamo.
Facciamoci insegnare da Lei a percorrere la via umile della fede,
quella che ottiene da Dio grandi cose,
di cui si parlerà di generazione in generazione!!!!!

Pubblicato in meditazione settimanale | Contrassegnato , , , ,

Ermes Ronchi Commento al Vangelo del 13 agosto 2017

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

La mano tesa di Dio quando crediamo di affondare
 
XIX domenica – tempo ordinario – Anno A

CMSYiykXAAAli8e

[Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato la folla. Congedata la folla, salì sul monte, in disparte, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava lassù, da solo. La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle onde: il vento infatti era contrario. Sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare. Vedendolo camminare sul mare, i discepoli furono sconvolti e dissero: «È un fantasma!» e gridarono dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro dicendo: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». Pietro allora gli rispose: «Signore, se sei tu, comandami di venire verso di te sulle acque». […]

Continua a leggere

Pubblicato in commento vangelo | Contrassegnato , ,