Ermes Ronchi Commento al Vangelo del 13 maggio 2018

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

L’Ascensione di Gesù nel profondo della mia esistenza
 
Ascensione del Signore – Anno B

CMSYiykXAAAli8e

In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno». Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in commento vangelo | Contrassegnato , ,

Meditazione della settimana 6-12 maggio

“Pietro prese la parola e disse: «In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma accoglie chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque nazione appartenga». (At 10, 25-27. 34-35. 44-48 )

E’ un gran passo di consapevolezza rendersi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma è poi difficile nella pratica della vita comportarsi accettando tutto questo.
Per noi così abituati a catalogare, dividere, schedare le persone in gruppi, sottogruppi, categorie, ruoli, incarichi, ecc…..ma Dio non fa preferenza e dona il suo Spirito con assoluta libertà, senza lasciarsi minimamente condizionare.
Dio effonde e distribuisce i suoi doni con larghezza e gratuità, e questo ci deve, ogni momento, ricordare che non possiamo difronte a Lui accampare diritti o altro, ma solo ricevere con riconoscenza e gioia., e a nostra volta imitarlo nel suo agire e nel suo accogliere tutti.
Vigiliamo sul nostro modo di porci, perché è facile dimenticare quel che eravamo prima del suo dono e quindi, di conseguenza, non riconoscere nell’altro qualcuno da accogliere e beneficare come siamo stati accolti e beneficati noi da Dio o dai fratelli.

Pubblicato in meditazione settimanale | Contrassegnato , , , ,

Omelia VI Domenica Pasqua 2018

Omelia VI Domenica Pasqua tenuta da don Giuseppe Di Luca domenica 6 maggio 2018

cooltext801579272

Pubblicato in valmadonna | Contrassegnato , , , ,

Ermes Ronchi Commento al Vangelo del 6 maggio 2018

Il Vangelo a cura di Ermes Ronchi

Un Dio che da signore e re si fa amico, alla pari con noi
 
VI Domenica di Pasqua – Anno B

CMSYiykXAAAli8e

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

Continua a leggere

Pubblicato in commento vangelo | Contrassegnato , ,

Omelia V Domenica Pasqua 2018

Omelia V Domenica Pasqua tenuta da don Giuseppe Di Luca domenica 29 aprile 2018

cooltext801579272

Pubblicato in valmadonna | Contrassegnato , , , ,