Il coraggio di rinunciare

Il 17 maggio del 2016 Madre Maria Amata di Gesù, priora del Carmelo di Valmadonna, ci ha proposto di andare a vivere nella loro foresteria. Per loro era un modo per essere più accessibili e per noi metterci davvero in gioco sulla possibilità di vivere una vita con Gesù e per Gesù .
Dopo un accurato discernimento con la nostra guida spirituale, abbiamo accolto l’invito della Madre e sotto la protezione di San Giuseppe, il 19 marzo del 2017 abbiamo iniziato quest’avventura.
“Se scegli l’ avventura, scegli anche il rischio!” dice Semit Lee (eletto avventuriero dell’anno per aver percorso in kayak l’intera lunghezza del Fiume Giallo, più di cinquemila chilometri!).
La maggior parte delle persone ci chiedeva, ma cosa andate a fare li?!? Avete una bella casa in centro, vicino al lavoro, calda e confortevole, siete libere e non siete delle suore !!
Tutte delle grandi verità, ma nel cuore sentivamo tutte e tre una forte spinta a rinunciare ..non avere paura.. lascia!
Le parole che Dio rivolse ad Abramo le abbiamo sentite indirizzate anche a noi: «Vattene dalla tua terra, dalla tua parentela e dalla casa di tuo padre, verso la terra che io ti indicherò» (Gen 12,1).
Cosa facciamo lì? Proprio come ha detto un giorno Lucia nella sua semplicità: “Amiamo pubblicamente Gesù !!”. Ci siamo accorte che stando qui abbiamo iniziato a crescere spiritualmente. Anche per la Grazia di avere delle “vicine di casa” un pò speciali. Loro sono per noi davvero una grande ricchezza!
Stare vicino a loro , comunque significa imparare ad aprire il cuore con la preghiera, far entrare Amore per poi farlo uscire! Ci insegnano ad amare Gesù cercandolo nel fratello, ad apprezzare ogni piccolissima cosa e a guardare solo a Lui che si prende cura di noi.
Non c’è stato un solo giorno in questi ultimi mesi che il Signore non abbia messo sulla nostra strada una persona da aiutare anche solo con una parola gentile o qualcuno che ci abbia aiutato a crescere, è bastato ascoltare, con il cuore !!
Nel silenzio di questa casa il Signore parla, è presente, è vivo. Quando ci allontaniamo fra i rumori del mondo ne abbiamo nostalgia come una mamma separata da un bimbo piccolo, non desideriamo altro che tornare da quel Silenzio Vivo. Quando Gesù dice, venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi e io vi ristorerò , abbiamo compreso che lo fa nel silenzio .
Ecco, questa è la nostra avventura che può diventare anche un po’ la vostra perché sempre potete venire qui ad ascoltare Il Silenzio che vi aspetta e vi ristora il cuore .
Noi ci sentiamo molto fortunate e siamo lusingate di far parte di questa meraviglia, che è e può essere per tanti. Per questo ringraziamo Dio.

Elisa, Miriam, Lucia

Vi alleghiamo la nostra preghiera che abbiamo scritto per accompagnarci in questa avventura!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in valmadonna e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.