Meditazione della settimana 8-14 ottobre

«Fratelli, non angustiatevi per nulla, ma in ogni circostanza fate presenti a Dio le vostre richieste con preghiere, suppliche e ringraziamenti.
E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù. (Fil 4,6-9)

Ma chi è capace di non angustiarsi per nulla?
Come si fa conservare la pace, la calma a vivere le varie situazioni con serena fiducia?
Noi che siamo abituati a programmare tutto, che organizziamo le giornate al millesimo di secondo, che non ammettiamo il minimo contrattempo, che incastriamo appuntamenti, incontri, eventi per sfruttare al massimo il tempo, per avere giornate zeppe di cose da fare e arrivare alla sera stanchi morti, spesse volte stressati e storditi?!
Ma chi si ricorda di far presente a Dio le sue richieste?
Beh certo, quando proprio non sappiamo più dove sbattere la testa allora un pensiero a Dio lo facciamo, non tanto per ringraziare, ma piuttosto per lamentarci, per recriminare o domandare come mai ci vada tutto storto!!!!
Dio invece vuole offrirci una pace che supera ogni intelligenza,
cioè una pace che non è frutto del nostro impegno, della nostra buona volontà,
ma è dono Suo, è qualcosa che viene da Lui, che possiede Lui e condivide con noi nella misura che gli permettiamo di essere presente nella nostra vita,
di custodire con la Sua Presenza la nostra mente e il nostro cuore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.