Meditazione della settimana 18-24 giugno


«Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant’anni nel deserto, per umiliarti e metterti alla prova, per sapere quello che avevi nel cuore, se tu avresti osservato o no i suoi comandi”. (Dt 8, 2-3. 14b-16a)

E’ bello voltarsi indietro e vedere il cammino fatto, anzi è ancor più bello rendersi conto che quel cammino fatto in realtà è stato segnato dalla mano provvidente di Dio che ci ha accompagnato passo passo, anche se noi non ce ne siamo accorti sul momento.
Cammino che aveva e ha lo scopo specifico di aiutarci a scoprire cosa abbiamo nel cuore, cosa il nostro cuore cerca, desidera, attende……..
Dio vuole, attraverso la strada che facciamo, svelarci il nostro cuore e le sue profondità, perché lui sa che “un baratro è l’uomo e il suo cuore un abisso” (salmo 63),
Lui vuole aiutarci a fare un viaggio all’interno di noi stessi, a scendere progressivamente nel fondo di noi stessi per scoprire realmente chi siamo e a quali vette siamo chiamati.
Sembra un paradosso, ma non lo è:
siamo invitati a scendere nel profondo per scoprire le altezze e le vette a cui può innalzarsi la nostra vita!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.