Meditazione della settimana 28 maggio

« Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo?
Andate e fate discepoli tutti i popoli, dice il Signore.
Ecco, io sono con voi tutti i giorni,
fino alla fine del mondo”

Lui è ormai alla destra del Padre
noi invece siamo ancora su questa terra, sappiamo che Lui è andato a prepararci un posto e quando sarà ora ci chiamerà accanto a Sé, ma intanto adesso dobbiamo andare, dobbiamo uscire, dobbiamo camminare verso gli altri e dire con la nostra vita chi siamo, in Chi crediamo, e cosa aspettiamo e speriamo.

Il Cielo ci dice che Lui ci attende lassù, ma nello stesso tempo Lui cammina con noi e sta sempre con noi nello Spirito che ci guida e ci conduce.
E’ un mistero di pienezza che si va compiendo giorno per giorno, un mistero grandissimo a cui noi siamo chiamati a partecipare fin da ora e che non possiamo tenere solo per noi, ma dobbiamo comunicare e donare.

Lui è con noi,
non come un tesoro da custodire gelosamente,
ma come un dono da condividere,
chiediamo allo Spirito che ci doni l’ardore della testimonianza e la gioia instancabile dell’annuncio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.