Meditazione della settimana 26 febbraio – 4 marzo

« Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?”. Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno.
Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena» (Mt. 6, 24-34)

Quante volte anche noi diciamo agli altri: stai tranquillo, non preoccuparti!!!
Vedrai andrà tutto bene, tutto si risolverà, ecc…..”
Facile dirlo agli altri, anzi facilissimo, in questi casi siamo capaci di dispensare ottimi consigli, fare sagge raccomandazioni e invitare alla calma e alla serena riflessione, ma…..quando poi siamo tribolati noi, allora non ci sono raccomandazioni e rassicurazioni che tengano!!!!
E Dio ci guarda con tenerezza e fiducia,
Lui vuole aiutarci a crescere, vuole che diventiamo più “robusti” nella fede, più sicuri nella speranza, più sereni nel quotidiano della vita, sapendo che l’oggi, ogni istante dell’Oggi, non sfugge allo sguardo provvidente di Dio e che tutto,
anche i capelli del nostro capo, sono contati!!!!!
Non ci viene chiesto di essere sprovveduti o imprudenti,
ma solo di guardare la vita senza mai dimenticare che siamo continuamente preceduti e accompagnati dal suo immenso Amore….
Lui veglia sul nostro cammino, Lui condivide le nostre fatiche, Lui conosce le nostre paure e ansia, ed è lì ad ogni passo a ripeterci:
“Si dimentica forse una donna del suo bambino,
così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere?
Anche se costoro si dimenticassero,
io invece non ti dimenticherò mai” (Is. 49, 14-15)
Questa esperienza è tra le più belle che si possa fare, ma avviene sempre al termine di un travaglio più o meno lungo….sta a noi la costanza di starci dentro e attraversare il tunnel, senza scoraggiarci e rinunciare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.