Meditazione della settimana 19-25 febbraio

«Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo,
si faccia stolto per diventare sapiente, perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio.
Sta scritto infatti: «Egli fa cadere i sapienti per mezzo della loro astuzia». E ancora: «Il Signore sa che i progetti dei sapienti sono vani» (1 Cor 3, 16-23)

Beh…forse sarebbe meglio rovesciare la domanda e chiederci, ma quanti tra noi sono consapevoli davvero che la loro “sapienza” in realtà non è tale?
In effetti ognuno di noi si crede non solo sapiente, ma talvolta addirittura detentore della sapienza stessa, e parla e agisce di conseguenza.
Ma Dio ci dice che tutto quello che noi riteniamo sapiente Lui lo giudica stoltezza….
Lui ci chiede di amare, di perdonare, di porgere l’altra guancia, di dare oltre la tunica anche il mantello, ecc…….ma cos’è questa? Sapienza?
Sì è Sapienza, è il vero “sapore” della vita, quello che ci permette di gustarla in pienezza
e di scoprire che la vita è molto più ampia
e si estende ben oltre gli angusti confini del nostro io, che il mondo oggi si illude di difendere costruendo muri per delimitare, dividere, separare, allontanare.
Ma il Signore sa che i progetti dei sapienti sono vani!!!!!!
Il problema è che i “sapienti” fanno fatica a riconoscerlo e finchè non vengono travolti dalle macerie dei loro muri che crollano non se ne rendono conto!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.