Meditazione della settimana 25-31 dicembre

«Per amore di Sion non tacerò,
per amore di Gerusalemme non mi concederò riposo,
finché non sorga come aurora la sua giustizia
e la sua salvezza non risplenda come lampada.» (Is 62,1-5)

Quel piccolo Bambino adagiato nella mangiatoia,
è il Principe della Pace, il Salvatore del mondo!!!!
Lo guardiamo, lo contempliamo, lo adoriamo, lo ringraziamo, ma……alla fine ci rendiamo conto che non possiamo fermarci lì, che dobbiamo andare, che non è ancora tempo di riposo, di ozio, di pensione?
Dobbiamo annunciare, dobbiamo testimoniare con la nostra vita, con i nostri gesti, parole, sguardi, atteggiamenti, che Lo abbiamo incontrato, che Lo abbiamo visto e toccato……
ma Chi???
Il Verbo della Vita, perché la Vita in persona si è fatta visibile!!!!
Questo zelo, questa sana ansia di annuncio deve essere quella che ci sostiene nelle fatiche della vita, che ci dona sempre nuovo slancio ed entusiasmo, anche quando tutto e tutti ci vorrebbero fermare, convincendosi che basta così, che abbiamo già fatto fin troppo e che intanto le cose non cambiano, la vita va avanti come può e ognuno si fa la sua piccola giustizia……..
ma quel Bambino è lì a dirci esattamente il contrario,
ci crediamo? Gli crediamo?
Alla fine è solo questione di fede!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.