Meditazione della settimana 10-16 luglio


«In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?».(Lc 10, 25-37)

Chissà se questa è anche la nostra domanda rivolta a Gesù?
E’ interessante interrogarci e chiederci quanto questo pensiero della vita eterna ci prende e ci occupa nei desideri,
nelle azioni e nelle scelte concrete della vita di tutti i giorni.
Il dottore della legge ha voluto mettere alla prova Gesù, ma alla fine si è reso conto che è la vita che ci mette alla prova, ci sottopone ad ogni istante alla prova della compassione e della misericordia.
Eh sì perché ovunque ci voltiamo troviamo qualcuno che ci è “prossimo”
e che richiede da noi uno sguardo di attenzione, compassione, accoglienza.
Non possiamo “metterci al riparo” dal prossimo, per quanti muri di indifferenza, freddezza e distacco noi innalziamo il prossimo è sempre lì e ci “mette alla prova”
Sta a noi decidere se lasciarci “provare” o no.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.