Meditazione della settimana 3-9 luglio


«La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai!
Pregate dunque il signore della messe,
perché mandi operai nella sua messe!» (Lc 10,1-9)

Pregate!!!
Si tratta non tanto di un semplice invito, ma di un imperativo: pregate!!!
Si tratta di una questione molto importante,
C’è tanta messe che rischia di rimanere lì senza che ci siano sufficienti operari a raccoglierla.
Noi siamo abituati a sentir parlare di disoccupazione, di gente, soprattutto giovani, che, pur volenterosi, non trovano un lavoro stabile, sicuro, dignitoso e così non possono realizzare i loro progetti di vita e costruirsi un avvenire.
Qui è esattamente il contrario:
c’è lavoro per tutti, anzi c’è molto più lavoro che operai….
ma allora, se tanti cercano disperatamente un lavoro, perché questa messe resta lì da raccogliere??
Perché si fa così fatica a trovare questo genere di operai?
Dipende dalla paga che non soddisfa?
Dalle cattive condizioni di lavoro?
Dalle scarse garanzie di carriera?
O forse tutti pensiamo che gli operari per questo tipo di lavoro siano sempre gli altri e non noi?
In effetti noi preghiamo anche, ma poi che sia l’altro ad essere chiamato!
Ma Gesù si rivolge a tutti, proprio a tutti!!!
Nessuno è escluso dal lavorare nella sua vigna e dall’occuparsi della sua messe.
Questo lavoro non è opera esclusiva di preti e suore, ma richiede l’impegno e l’apporto di tutti.
Quindi: pregate!!
Anzi preghiamo per accorgerci, sempre di più e meglio, che Gesù chiama proprio me, te, ognuno di noi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.