Meditazione della settimana 3-9 gennaio

« ……Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati…
Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.” (Gv. 1, 1-18)

Venne fra i suoi, ma continua anche oggi a venire!
La sua umile domanda di essere accolto non si è esaurita in quel giorno “quando venne”, ma continua adesso, perché in ogni istante Lui viene e chiede accoglienza,
chiede di essere riconosciuto e creduto.
Viviamo in un mondo in cui tutti ci chiedono qualcosa, tutti vogliono venderci qualcosa, convincerci che hanno per noi l’affare della vita, l’occasione imperdibile, irrinunciabile!!!!
Tutti giocano a strabiliare, a stordirci con effetti speciali, fumo negli occhi e miraggi assurdi……….Lui no!!!
Lui viene come piccolo Bambino nella concretezza della sua fragilità ed essenzialità e chiede solo di accogliere il suo dono: la figliolanza divina.
Lui è la luce vera, Lui è il rivelatore del Padre….
a Lui sì che dobbiamo credere, di Lui dobbiamo sempre fidarci e non andare dietro al primo ciarlatano che incontriamo, perché niente, ma assolutamente niente, di tutto quello che ci possono promettere o offrire vale la figliolanza divina preparata per noi fin dall’eternità!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.