Triduo San Giovanni della Croce (1)

Vogliamo offrirvi qualche pensiero di s. Giovanni della Croce,
il Dottore dell’Amore
per prepararci alla sua festa e farci insegnare da lui la via più breve e diretta per giungere all’unione con Dio, fine e mèta della vita umana

“L’unione consiste nella totale trasformazione della nostra volontà in quella di Dio in modo che in essa niente vi sia di contrario al volere dell’Altissimo, ma ogni suo atto dipenda totalmente dal beneplacito divino…….colui che  vuol congiungersi con Dio, non deve camminare basandosi sulla conoscenza o affidandosi al gusto, al senso o all’immaginazione, ma credere nell’Essere Divino, il quale non è conoscibile in questa vita e la cui percezione non è in potere dell’intelletto, dell’immaginazione o di qualche altro senso. Anzi ciò che di più sublime si può sentire o gustare di Dio in terra, dista infinitamente da Lui e dal suo puro possesso.
Alla contemplazione, mediante la quale l’intelletto ha la più alta notizia di Dio, viene dato il nome di teologia mistica, vale a dire sapienza segreta di Dio, perché è oscura anche per la facoltà che la riceve.” (S. Giovanni della Croce)

San Giovanni della Croce Sacerdote e dottore della Chiesa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in carmelitani e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.