Meditazione della settimana (12 – 18 luglio)

« In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.” (Mc. 6, 7-13)

Gesù ci manda a due a due.
Questa è la nostra unica risorsa, quella di non essere soli, ma in coppia…
Non dobbiamo portarci dietro bastone, bisaccia, o altro, ma solo camminare fianco a fianco con il fratello, essere sostegno l’uno per l’altro, compagni di viaggi, capaci di condividere il cammino, le vicende quotidiane della vita, portando i pesi l’uno dell’altro, facendosi bastone l’uno all’altro.
Gesù ci manda a dire la sua parola,
non siamo portatori della nostra parola, ma della sua;
e la sua parola si fa strada attraverso di noi, attraverso la nostra testimonianza;
tocca i cuori, converte gli animi, raddrizza i sentieri sbagliati;
illumina vite abbruttite dalle tenebre perché porta in sé tutta la potenza di Dio, Ma…………ha bisogno di noi, ci chiede di farci profeti, portatori umili e veri di questa parola che salva, che realizza ciò che dice,
che indica i sentieri della verità e della pace.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.