Meditazione della settimana (4 – 10 gennaio)

«Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato. » (Gv. 1, 18)

Ecco il mistero del Natale: avere Dio “ a portata di mano”,
“a portata di sguardo”…..eh sì perché quel piccolo Bambino nella mangiatoia è Dio.
Colui che è inaccessibile, infinito, immenso e incontenibile, Colui che mai e poi mai avremmo potuto vedere o incontrare ci è venuto incontro, si è reso accessibile, vicino, tangibile.
Che mistero!
Nella nostra vita solitamente chi è o si sente superiore non fa certo passi verso gli altri,
ma sta lì ad attendere che gli altri si avvicinino, magari per ossequiare o riverire……….
invece Dio fa esattamente il contrario.
Lui che potrebbe starsene nella sua beatitudine e nella sua totale autosufficienza,
si fa piccolo, si fa uomo per venire da noi, per dirci che siamo amati, che siamo preziosi,
che ci vuole accogliere nella sua comunione d’amore
perché anche noi possiamo godere della sua beatitudine.
Andiamo da quel piccolo Bambino che lasciamo che ci riveli con la sua vita il volto di Dio.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.