Meditazione della settimana (2-8 novembre)

Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio,
nessun tormento li toccherà.
Agli occhi degli stolti parve che morissero,
la loro fine fu ritenuta una sciagura,
la loro partenza da noi una rovina,
ma essi sono nella pace.
Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi,
la loro speranza resta piena d’immortalità.
(Sap. 3, 1-9)

In questa domenica in cui ricordiamo tutti i nostri cari defunti le parole del libro della Sapienza ci sono di grande conforto e consolazione.
I nostri cari sono nelle mani di Dio!!!!
Con la morte li abbiamo consegnati a Colui al quale appartengono e a cui apparteniamo anche noi, ossia ogni uomo.
Siamo usciti dalle mani di Dio e, dopo il pellegrinaggio terreno, ritorneremo a Lui….
a casa, nelle braccia amorevoli del nostro Creatore e Padre.
E’ una cosa bellissima!!!!
Ognuno di noi ha un posto nel Cuore di Dio,
un posto che significa pace e beatitudine.
Noi, senza l’aiuto della fede, vediamo solo la fine, solo la sconfitta apparente che la morte arreca, crediamo che essa segni la conclusione di tutto
e invece……..ci attende un destino di gloria, perché, come dice s Paolo:
“Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì,
né mai entrarono in cuore di uomo,
queste ha preparato Dio per coloro che lo amano.” (1 Cor. 2, 9).
Allora ricordiamo i nostri cari, preghiamo per loro,
ma soprattutto crediamo che la loro speranza resta piena di immortalità;
e non smettiamo di sentirci in profonda comunione con loro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.