Meditazione della settimana (26 ottobre – 1 novembre)

In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?».
(Mt. 22, 24-40)

Chissà se anche noi facciamo come i farisei che interrogano Gesù per metterlo alla prova.
Ma poi che prova vogliamo da Lui? Cosa ci deve dimostrare?
Eppure tante volte le sue risposte non ci piacciono,
i suoi consigli ci sembrano anacronistici e superati,
lo interroghiamo ma poi non ascoltiamo neanche la risposta,
oppure troviamo mille giustificazioni per non mettere in pratica le sue parole.
In fondo non crediamo che Lui sia la Verità e che le sue parole sia vere per noi e la nostra vita.
Quando ci dice di amare Dio con tutto il nostro cuore, le nostre forze, la nostra mente e il prossimo come se stessi, Lui sa che dicendoci così ci porta alla beatitudine, alla realizzazione piena del nostro essere, alla libertà totale, ma noi non ci crediamo, pensiamo che tutto ciò ci diminuisca, ci limiti, ci ostacoli nella nostra vera realizzazione e così…….non gli prestiamo fede, lo mettiamo alla prova e facciamo come quei farisei.
L’unica è metterci sul serio ad amare per scoprire, per esperienza, che tutto quello che ci dice è assolutamente VERO!!!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.