Meditazione della settimana (15 – 21 dicembre)

A Dio piace di più un’azione, per quanto piccola, fatta di nascosto e senza il desiderio che sia conosciuta, che mille altre compiute con il desiderio che siano vedute dagli uomini. Infatti a colui che agisce per Dio con purissimo amore, non solo non importa di essere veduto dagli uomini, ma non agisce neppure per essere veduto da Dio; anzi se questi dovesse saperlo, l’anima non cesserebbe di rendere a Lui gli stessi servizi con la stessa allegrezza e con la stessa purezza d’amore. (s. Giovanni della Croce)

Sembrano parole un po’ stonate nel mondo e nella civiltà dell’apparire in cui siamo immersi, eppure queste sono le parole giuste,
quelle che ci portano dritti dritti al Cuore di Dio,
là dove sta la nostra pace e il nostro vero gaudio.
Noi non siamo mai tanto felici realizzati come quando compiamo qualcosa per amore, ossia gratuitamente
per il solo gusto di amare, senza attendere riscontri, ricompense, approvazioni o riconoscimenti.
Qui sta la vera libertà e quindi anche la vera pace.
A che serve che tu dia al Signore una cosa quando te ne chiede un’altra?
Rifletti a quello che Dio vuole e compilo; per questa via il tuo cuore sarà soddisfatto più che con quelle cose alle quali ti porta la tua inclinazione. (s. Giovanni della Croce)

Il 14 dicembre la chiesa ricorda s. Giovanni della Croce, Dottore della Chiesa e Riformatore del Carmelo assieme a s. Teresa d’Avila, per questo motivo vi abbiamo voluto offrirvi queste sue parole in cui è racchiusa una sapienza finissima e un amore per Dio tenero e appassionato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in meditazione settimanale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.