III Venerdì di Quaresima

In questo terzo venerdì di quaresima ascoltiamo ancora una volta le parole intense e amorose di Dio che attraverso il profeta Osea ci invita a tornare a Lui:

  “Torna dunque, Israele, al Signore tuo Dio, poichè hai inciampato nella tua iniquità. Preparate le parole da dire e tornate al Signore; ditegli: “Togli ogni iniquità: accetta ciò che è bene e ti offriremo il frutto delle nostre labbra. (Os. 14, 2-3)

Dio ci chiede di avere estrema fiducia in Lui, di credere al suo Amore sempre e di non lasciarci fermare dalle nostre colpe, perché, per grandi che siano, la sua misericordia sarà sempre più grande.

Ma ascoltiamo s. Teresa di Gesù Bambino, lei sì che, in quanto a fiducia, non faceva difetto!

…………”confesso che l’amore ha cacciato dal mio cuore ogni timore!
Il ricordo delle mie colpe mi umilia, mi porta a non appoggiarmi più sulla mia forza che è solo debolezza.
Ma più ancora questo ricordo mi parla di misericordia e di amore.
Quando si gettano le proprie colpe, con fiducia tutta
filiale, nel braciere divorante dell’Amore,
come potrebbero non essere consumate per sempre?”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.