11 dicembre s. Maria Maravillas di Gesù

Nacque a Madrid il 4 novembre 1891. Entrò nel monastero de El Escorial nell’ottobre 1919. Fondò nella sua lunga vita conventi di Carmelitane Scalze in diverse città della Spagna e uno anche in India. Bruciò di zelo per Dio e per le anime. Provvide dalla clausura alle necessità dei poveri e sostenne opere sociali e caritative. Morì a Madrid l’11 dicembre 1974. Fu beatificata il 10 maggio 1998 e canonizzata il 4 maggio 2003.

Vi offriamo alcuni suoi pensieri per conoscerla un po’ meglio e apprezzarne la spiritualità molto profonda e allo stesso tempo concreta.

“La santità è molto semplice: è restare con fiducia e amore fra le braccia di Dio, volendo e facendo ciò che crediamo essergli più gradito”.

 “Compiere l’amabilissima volontà di Dio è l’unica cosa importante nella vita e in questo sta la pace, la felicità e soprattutto la santificazione”.

“L’unica cosa importante è procurare di piacere a Dio, nostro Signore.

Quello che unicamente vale è il suo giudizio, ossia ciò che noi siamo davanti ai suoi occhi”.

”L’amore del Signore non ha limiti: facciamo in modo che non l’abbia neppure il nostro, l’amore resterà per l’eternità”.

“Dobbiamo approfittare del tempo così breve della nostra vita offrendo con gioia tutto quanto ci accade, poiché tutto ci è dato affinché cresciamo nell’amore”.

“Che fortuna avere Maria per Madre! Non perdiamo una compagnia così dolce, perché con Lei c’è sempre Gesù”.

 “Questa vita passa come un volo e l’unica cosa che vale è ciò che facciamo per l’altra”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in carmelitani e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.